Dieta Dash

A cura di


Dieta Dash

La dieta DASH - che significa Dietary Approaches to Stop Hypertension, approccio alimentare per combattere l'ipertensione - è stata elaborata in USA dagli esperti in nutrizione del National institute of health (Nih), in particolare provenienti dal National Heart, Lung, and Blood Institute, la divisione specializzata in malattie del cuore e della circolazione.

La dieta DASH - che significa Dietary Approaches to Stop Hypertension, approccio alimentare per combattere l'ipertensione - è stata elaborata in USA dagli esperti in nutrizione del National institute of health (Nih), in particolare provenienti dal National Heart, Lung, and Blood Institute, la divisione specializzata in malattie del cuore e della circolazione.

dieta dash ipertensione arteriosa simona vignali esperta alimentazioneDieta DASH, caratteristiche

Lo scopo della dieta DASH è combattere l'ipertensione arteriosa e la pre-ipertensione,  ormai malattie dilaganti in America, una vera e propria epidemia che colpisce i cittadini USA, uomini e donne, di tutte le età ed etnia.

La caratteristica principale della dieta DASH è ridurre il consumo di sale, zuccheri e grassi, di carne - niente carne rossa infatti, ma solo pollo e pesce - a favore di frutta, verdura e semi oleosi.

La Dieta DASH riduce il consumo di sodio (sale) per aumentare l'apporto di minerali fondamentali come:

  • magnesio
  • potassio
  • calcio

Inoltre frutta e verdura sono presenti in grandi quantità, assieme a cereali integrali, pesce, carni bianche e frutta secca.

Questo tipo particolare di dieta, utile sia per dimagrire che per rimanere in salute, è stata creata in seguito a numerosi studi scientifici, anche in doppio cieco, finanziati dall'NIH americano.

Dieta DASH: senza sale per la salute del cuore

La Dieta DASH prevede due livelli di assunzione di sale:

  • 2,3 grammi al giorno per chi vuole seguire una dieta sana e fare prevenzione contro le malattie del cuore
  • 1,5 grammi al giorno per chi soffre di ipertensione e di malattie cardiovascolari

Prevenzione delle malattie cardiache e benessere con la dieta DASH

Il ivello più alto di sodio nella dieta, 2,3 grammi al giorno, è il  valore massimo consentito dal "National high blood pressure education program" e dalle "U.S. Dietary guidelines for americans", due programmi del ministero della salute americano rivolti a tutti i cittadini USA.

Riduzione della pressione del sangue con la dieta DASH

Il livello più basso, 1,5 grammi al giorno, serve per abbassare la pressione arteriosa di chi segue una dieta scorretta, soffre di malattie cardiovascolari, obesità, ipertensione ed è a rischio infarto e ictus.

Le statistiche dicono che, in media, un maschio americano consuma oltre 4 g di sale al giorno, e le donne oltre 3g.


Condividi questo articolo