La zucca

A cura di


La zucca

Perché mangiare la zucca? Perché è colorata, allegra, ipocalorica e depurativa. Inoltre è ricca di principi attivi antiossidanti. Più il colore è intenso e più sono concentrati. La zucca non può mancare nella mia cucina vegetariana e vegana!

Perché mangiare la zucca? Perché è colorata, allegra, ipocalorica e depurativa. Inoltre è ricca di principi attivi antiossidanti. Più il colore è intenso e più sono concentrati. La zucca non può mancare nella mia cucina vegetariana e vegana!

zucca cucina vegetariana alimentazione vegana serena babbo Proprietà della zucca

La zucca è ricca di caroteni che migliorano la funzionalità di cuore, dei vasi sanguigni e delle vie respiratorie, offrendo una prevenzione aspecifica di tumori e diabete di tipo 2.

Seconda buona notizia: la zucca è un cibo ipocalorico e depurativo: fornendo solo 18 cal per 100 grammi si può considerare un alimento amico della linea, ricco di principi attivi antiossidanti.

Cosa contiene la zucca?

Composizione della zucca (25 Kcal per 100 g di parte edibile)

  • Acqua: 94,6%
  • Proteine: 1,1 g
  • Carboidrati 3,5 g
  • Grassi 0,1 g
  • Fibre 0,5 g
  • Vitamine: A (600 mcg), C, B1, B2,
  • Niacina, acido folico, acido pantotenico — ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio
  • Kcal: 18

La zucca aiuta il benessere del cuore

La zucca (Cucurbita pepo) è particolarmente ricca di provitamina A. Pensate che contiene 600 mcg., cioè il corrispettivo del fabbisogno giornaliero di una donna. Ma non è tutto. Contiene altre vitamine e sali minerali tra cui il calcio (4 volte una banana), il fosforo, il potassio (uguale a una banana ma con minori calorie), il magnesio e il ferro.

Zucca contro la stitichezza

La zucca possiede proprietà anti stipsi (stitichezza), per la gioia soprattutto di noi donne! Infatti il contenuto di fibra solubile garantisce 

  • un effetto saziante sull’appetito
  • un’azione rinfrescante
  • un risultato lassativo
  • una protezione dell’intestino

La zucca è anche uno degli alimenti con meno grassi, calorie e sodio, tutti nemici di cuore e vasi.

zucca proprietà cucina vegan vegetariana serena babboLa zucca contiene potenti antiossidanti 

Non tutti sanno che la zucca contiene i caroteni alfacarotene, betacarotene e luteina i quali svolgono un’importante attività antiossidante, bloccando i famigerati radicali liberi prima che possano aggredire e danneggiare il patrimonio genetico delle cellule.

Consiglio di assumere una dieta ricca di alfacaroteni perchè migliora la funzionalità di bronchi e polmoni. Non dimenticate che la zucca è un ottimo ricostituente per i bambini, a cui in genere piace il suo sapore dolce e il suo aspetto colorato.

Curiosità sulla zucca nella cucina vegetariana

La  zucca "Marina" o "di Chioggia": è la varietà di zucca che ha la scorza grigio-verde, la polpa arancione acceso e il sapore particolarmente dolce. È la zucca dei ripieni per tortelli, creme, gnocchi, risotti e dolci.

Le altre zucche e zucchette: sono più piccole od oblunghe, sono più o meno dolci in base alla varietà e vengono utilizzate nei minestroni, con le altre verdure.

Semi di zucca: della zucca si usano anche i semi secchi, nelle insalate o da sgranocchiare. Sono fonte di minerali e di grassi salutari. I semi più antichi di cui abbiamo traccia risalgono a 6.000-7.000 anni fa in Messico.

Fiori di zucca: che dire dei buonissimi fiori di zucca, in pastella e fritti o come gustosi ingredienti di frittate, risotti, involtini, insalate e mille altre ricette di fantasia.

Zucca: come si conserva? Come si sceglie?

  • Con la scorza e intera si può conservare in luogo fresco e asciutto (10-15° sono l’ideale) per 1-6 mesi in base alla varietà. Non ama la luce.
  • Una volta tagliata si conserva in frigorifero cruda per 3-5 giorni.
  • Marcisce facilmente quindi va scelta bella soda e con la buccia opaca e dura in tutte le sue parti.

Cucinare la zucca

cucinare zucca cucina vegan vegetariana serena babbo1. Zucca al forno: si taglia la zucca a metà o in più parti e si cuoce finché non prende un colore giallo scuro (180 °C per 45 min-1 ora). Quando la lama di un coltello entrerà senza fatica, si possono aggiungere con miele e cannella o con la frutta o utilizzare per dessert e dolci. Cucinare la zucca in questo modo è nutriente e gustosa anche per i bambini a merenda.

Il consiglio in più in cucina: foratela prima di cuocerla per fare uscire il vapore.
Il consiglio in più per la pelle: mischiata con il miele è anche un’ottima maschera emolliente.

2. La zucca cotta: si usa in minestre o minestroni dove dà anche un tocco di colore.

3. La purea di zucca: si lessa, si schiaccia e si mescola con latte o latte di soia. Può essere dolcificata con miele.

4. La zucca in agrodolce: Si lascia la polpa tagliata a fettine molto sottili a marinare per una notte in zucchero e aceto, si sgocciola molto bene e si conserva sott’olio extravergine di oliva.
Il consiglio in più per gustarla meglio: aspettate almeno una settimana prima di assaggiarla.

5. La zucca alla griglia: facendo attenzione ai tempi di cottura, taglieremo la zucca in fettine non troppo spesse, senza buccia e cui aggiungeremo aceto, shoyu (salsa di soia) e olio extravergine di oliva. La zucca alla griglia è buona, sana e decorativa.

Zucca: curiosità interessanti

• la zucca, come patata e pomodoro, è stata importata dal Centro America.
• In Italia si consuma circa la metà delle zucche prodotte in Europa.
• I maggiori produttori sono Argentina, Cina, Egitto, Giappone, Italia, Romania, Turchia.

Fonti

Firenzuoli F – I colori della salute, Tecniche Nuove, 2012
Murray M et al, Enciclopedia della nutrizione, Tecniche Nuove, 2009
Roger JDP – Curarsi a tavola. Editoriali Safeliz, 2010
Valnet J – Cura delle malattie con ortaggi, frutta e cereali, Giunti Ed, 2004
Magni P, Carnazzi S – Le pere di Pinocchio, Apogeo Ed, 2006
Bianchi M – I magnifici 20. Ponte alle Grazie Ed, 2011


Condividi questo articolo